• 916
    0

    «Poiché il cervello è dotato di plasticità e, quindi, in continuo adattamento all’ambiente, è facile immaginare che il nuovo contesto tecnologico non lascerà inalterato il nostro modo di vedere e vivere il mondo»[1]. La sensazione è che siamo del tutto impreparati a fronteggiare un vortice di cotanta potenza. Incertezza e limitatezza sgorgano inarrestabilmente dal magma ...