Appunti di storia egizia e condizione della donna

La donna godeva di diritti uguali a quelli dell’uomo, e questo va a onore della grande civiltà egizia. Che fosse nubile o sposata, vedova o divorziata, era sempre titolare del diritto di proprietà ed ereditava dal padre esattamente come i fratelli maschi. Se di rango elevato, le donne sapevano leggere, scrivere e comporre poesie; alcune intraprendevano la professione di scriba (e, tenuto conto che gli scribi erano una casta potente, ammirata e ben retribuita che si occupava dell’amministrazione del paese, formando una classe intellettuale, si può arguire che non vi fossero limiti all’elevazione sociale delle donne). Per sposarsi era sufficiente il consenso dei due sposi e, quel che più rileva, si trattava di matrimonio monogamico, nel senso che una soltanto era la sposa legittima. Non che ciò fosse molto plurale e non che fosse del tutto illecito contrarre matrimonio con più donne; ma sempre e comunque era necessario il consenso della donna. Il divorzio, d’altra parte, era ammesso e persino anche frequente; se la moglie veniva ripudiata senza averne colpa, aveva diritto a un terzo dei beni del marito.

È considerevole il fatto che le mogli dei faraoni, in genere, non erano assegnate a ruoli secondari, ma avevano voce in capitolo nell’organizzazione politica, economica e sociale dell’Antico Egitto. Alcune regine concentrarono nelle loro mani un grande potere e seppero sfruttare il proprio fascino per imporsi sulla scena politica. È il caso di Nefertiti (1370-1330 a. C.), moglie di Akhenaton, che sostenne la riforma religiosa del marito, e di Nefertiti (1295-1255 a.C) l’influente sposa di Ramses II. Ci sono pure state alcune donne faraone: Nictoris (VI dinastia), Sobekneferu (XII dinastia), Hatshepsut (XVIII dinastia); ovviamente, anche Cleopatra (69-30 a. C) che regnò dopo la morte del marito Tolomeo XIV grazie all’appoggio e all’amore prima di Giulio Cesare e poi di Marco Antonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *